Atleta

Patrimonio netto di Mario Lemieux: casa, stile di vita e beneficenza

Che Film Vedere?
 

Il vincitore della Coppa del Mondo di hockey su ghiaccio maschile 2004 Mario Lemieux ha un patrimonio netto di $ 200 milioni.

Mario Lemieux è un giocatore professionista di hockey su ghiaccio canadese che ha giocato con 17 stagioni della National Hockey League.

L'hockey su ghiaccio è uno sport estremamente abile che richiede una persona veloce, intelligente e forte. Mario aveva tutte le qualità per maneggiare il disco, far fruttare le giocate rischiose e prendere buone decisioni.

Di conseguenza, ha portato i Pittsburgh Penguins in cima alla NHL, vincendo due Stanley Cup lungo la strada.

Mario Lemieux atleta NHL

Mario Lemieux per i Pinguini

Allo stesso modo, i suoi successi in carriera più significativi includono la medaglia d'oro nella Coppa del Mondo 2004 e nel 2002 a Salt Lake City. Per non parlare del fatto che nel 2009 è stato insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine Nazionale del Quebec.

Inoltre, è famoso per aver salvato la sua squadra dalla bancarotta. Mario è ora il principale proprietario della squadra in cui giocava per i suoi forti investimenti.

Pertanto, Super Mario è una delle figure più rispettate nell'hockey e adorata dai fan che amano il gioco.

Inoltre, ecco alcuni fatti rapidi sul giocatore prima di entrare ulteriormente nei dettagli.

I fatti in breve

NomeMario Lemieux
Nome e cognomeMario Lemieux OC CQ
SoprannomeThe Comeback Kid, Il Magnifico, Super Mario, Le Magnifique
Data di nascita5 ottobre 1965
Luogo di nascitaMontreal, Quebec, Canada
Età55 anni
Orientamento sessualeDritto
segno zodiacaleLibra
Zodiaco cineseSerpente
Nazionalitàcanadese
Religionecristianesimo
Tipo di corpoAtletico
Colore dei capelliNero
Colore degli occhiMarrone scuro
Altezza6'4 '(193 cm)
Peso230 libbre (104 kg)
ProfessioneGiocatore di hockey su ghiaccio professionista
PosizioneCentro
SparoDestra
giocato perPinguini di Pittsburgh
Squadra nazionaleCanada
Draft NHL1° assoluto, 1984
Redatto daPinguini di Pittsburgh
Carriera da giocatore1984–1997
2000–2005
MedagliereCoppa del Mondo 2004 (Oro),
2002 Salt Lake City (Oro),
Coppa del Canada 1987 (Oro)
GenitoriJean-Guy Lemieux (padre),
Pierrette Lemieux (madre)
FratelliAlain Lemieux (Fratello),
Richard Lemieux (Fratello)
Stato delle relazioniSposato
anno di matrimonio26 giugno 1993
MoglieNathalie Asselin
FigliAustin Nicholas Lemieux (Figlio)
Stephanie Lemieux (Figlia)
Alexa Lemieux (figlia)
Lauren Lemieux (Figlia)
Valore netto$ 200 milioni
Social media Twitter , Instagram
Ragazza Carta da hockey , maglia , Articoli firmati
Ultimo aggiornamentoluglio, 2021

Patrimonio netto e reddito di Mario Lemieux

Mario Lemieux ha guadagnato questo enorme patrimonio netto di $ 200 milioni dalla sua carriera e investimenti professionisti nell'hockey. Allo stesso modo, ha avuto la sua giusta quota di coinvolgimento in sponsorizzazioni e sponsorizzazioni.

Mario è stato scelto nel 1984 dai Pittsburgh Penguins come primo assoluto. Secondo le fonti, ha firmato un contratto di due anni per $ 750.000, incluso il suo primo bonus di firma. Il suo stipendio a quel tempo era di $ 241.666.

Per tutto il tempo, è rimasto con i Penguins e ha raggiunto la vetta della NHL. Poi, nel 1986, firmò il suo primo prolungamento di contratto con i Penguins. L'affare è stato ipotizzato per un valore di $ 3,5 milioni.

Allo stesso modo, Mario firmò di nuovo un contratto quinquennale con la squadra nel 1989. Anche in questo caso, l'accordo valeva $ 10 milioni e il suo stipendio base era di $ 2.000.000.

Tuttavia, il suo contratto più importante arrivò nel 1992, dopo aver firmato un contratto da 42 milioni di dollari con i Penguins per sette anni.

Ma, nonostante gli alti stipendi di base, era chiaro che la squadra era stata gestita male. I Penguins avevano un credito di 90 milioni di dollari e dovevano solo a Mario 32,5 milioni di dollari.

Tuttavia, Mario si è fatto avanti e ha usato il suo credito per acquistare azioni della sua squadra. Di conseguenza, ha portato la squadra da una perdita di $ 16 milioni a $ 47.000 di profitto nel suo primo anno da proprietario.

Nel corso del tempo, ha trasformato la squadra e questa decisione ha contribuito a più della metà del patrimonio netto di Mario Lemieux ora.

Inoltre, aveva un grosso accordo con Nike. Secondo le fonti, valeva $ 500.000 (US) a stagione in un affare a vita.

Ti potrebbe interessare sapere su Evgeny Svechnikov Biografia: carriera e patrimonio netto nell'hockey su ghiaccio >>

Mario Lemieux | Casa

Mario è uno degli unici a vincere la Stanley Cup da giocatore e da titolare. È salito ai vertici della divisione grazie alla sua pura determinazione. Quindi, preferisce vivere uno stile di vita lussuoso.

Le case di proprietà di Mario Lemieux riflettono il suo patrimonio netto. Una delle sue proprietà preferite è a Mont-Tremblant. Mario ha acquistato questa proprietà con sua moglie nel 2007. Tuttavia, non si sono trasferiti fino al 2012.

Questo palazzo fu costruito in stile castello e copriva una vasta area di 7.000 piedi quadrati. Inoltre, presentava 17 caminetti e un home theater.

Mario Lemieux e il suo settore immobiliare

La villa di Mario Lemieux a Mont-Tremblant.

Allo stesso modo, la proprietà è stata costruita per soddisfare le sue esigenze post-recupero. È composto da un centro benessere, una piscina, una palestra dedicata e un campo da tennis. Inoltre, era situato in un ambiente sereno e si affacciava su un lago.

Eppure, hanno messo in vendita questa casa nel 2020 per 22 milioni di CAD. È già sul mercato da più di 18 mesi e il prezzo esatto richiesto è di 21.999.066 CAD.

Attualmente, Mario risiede in un quartiere benestante di Sewickley Heights. Il campione di hockey vive lì con sua moglie e quattro figli. Tuttavia, molto è sconosciuto su questo immobile.

Mario Lemieux | Stile di vita

Mario Lemieux è uno dei giocatori di hockey più ricchi del mondo, con un enorme patrimonio netto di cento milioni. Eppure, tutti quelli che gli sono vicini ricordano Mario come una persona meravigliosa dentro e fuori dal gioco.

I nuovi giocatori esordienti per Penguin hanno molte storie sulla sua calda personalità. È noto per aver dato rifugio a nuovi giocatori che cercavano di stabilirsi nella nuova città.

Durante la prima parte della sua carriera, Mario era stato dipendente dal fumo. La sua famiglia ricorda che Mario fumava ogni giorno mezzo pacchetto di sigarette. Allo stesso modo, un giornalista ha chiesto della sua dieta nel 1985.

Mario ha rivelato di amare gli hamburger, le patatine fritte e la pizza mentre intingeva un'ala di pollo nella salsa. Tuttavia, ha cambiato molto il suo stile di vita dopo che gli è stato diagnosticato un cancro.

In un'intervista, ha rivelato che il suo atteggiamento disinvolto nei confronti dell'allenamento ha posto fine alla sua carriera in anticipo.

Nel corso del tempo ha cambiato la sua dieta con il 75% di grassi e proteine ​​e il 25% di carboidrati. Allo stesso modo, ha capito l'importanza di diversi pasti pre-partita.

Mentre parla di hobby, ama giocare a golf con i suoi amici come una fuga. Inoltre, ama rilassarsi con la sua famiglia nella sua villa e talvolta guardare i suoi vecchi giochi.

Mario Lemieux | Beneficenza

Mario Lemieux ha sempre cercato di usare la sua fama e il suo status per sostenere numerosi enti di beneficenza. Quindi, è un volto attivo quando si tratta di restituire alla comunità.

In particolare, quando ha fondato una fondazione di beneficenza nel 1993 dopo che gli è stato diagnosticato il linfoma di Hodgkin. La premessa di base della fondazione è quella di finanziare progetti di ricerca relativi alla malattia.

Allo stesso modo, la fondazione svolge un ruolo attivo nel sostenere le famiglie. Di conseguenza, la fondazione ha donato 31 milioni di dollari solo nella ricerca sul cancro e nella cura dei pazienti.

Allo stesso modo, la ML Foundation sostiene l'Università di Pittsburgh Cancer Institute e la Leukemia Society.

Mario Lemieux opere filantropichemie

Fondazione Mario Lemieux

Mario si è cimentato anche con altri noti atleti. Nel 2007, è stato una parte importante di Athletes for Hope. L'org usa la voce di atleti di rilievo per condurre raccolte di fondi e chiedere volontari.

La vita ha sempre lanciato sfide a Mario e alla sua famiglia. Tuttavia, impara sempre da loro e cerca di assicurarsi che gli altri non passino la stessa cosa.

Nel 1996, suo figlio Austin è nato prematuramente prima del tempo normale. Pertanto, la famiglia ha dovuto rimanere in ospedale. Poi si sono resi conto che gli ospedali non avevano posti dove giocare per i bambini più grandi,

Nel corso del tempo, hanno ideato un programma chiamato Austin's Playrooms. Di conseguenza, la fondazione ora ha costruito aree gioco in molti ospedali. Di recente, la fondazione ha raccolto quasi $ 150.000 per le stanze dei giochi di Austin.

Ti potrebbe interessare sapere su Curtis McElhinney: hockey su ghiaccio, NHL, famiglia e patrimonio netto >>

Mario Lemieux | Film, approvazioni e pubblicazioni di libri

Film e media

Mario Lemieux è un nome fondamentale quando si tratta di National Hockey League. I fan lo adorano in tutto il mondo per il suo stile di gioco a squadre. Pertanto, ha una buona parte delle apparizioni nei film e nei media visivi.

Nel 2005, Pittsburgh Penguins ha realizzato un'intervista davvero emozionante per onorare Mario. È stato chiamato Mario Lemieux – Il migliore. Sempre ed è uno dei migliori documentari.

Allo stesso modo, Mario fa parte di diverse raccolte di DVD NHL. Nel 2006, le sue partite e le sue interviste sono state rese esclusive dalla NHL Vintage Collection. Lo stesso anno la criniera delle sue brillanti commedie è stata una caratteristica di NHL Greatest Moments.

È un DVD lungo 90 minuti che include i migliori spettacoli e momenti della storia della NHL. Inoltre, è stato descritto in NHL 2000: Un millennio di ricordi pure.

Allo stesso modo, ha preso parte a diversi tornei di celebrità. Alcune delle partite sono state trasmesse in televisione su NBC.

A prima vista, sembra che la maggior parte del suo tempo sullo schermo sia di solito una funzione della sua carriera. Ma, inoltre, è apparso anche in molti videogiochi.

Nel 1991, Sega Genesis gli ha intitolato un videogioco per onorare i suoi successi. Il nome del gioco era Mario Lemieux Hockey.

Inoltre, è stato l'atleta di copertina per la popolare serie NHL di EA Sports, che è stata rilasciata nel 2002. Inoltre, ha fatto parte della modalità Be A Legend da NHL2K12 a NHL2K15.

Mario è presente in una delle carte collezionabili più rare della storia, che costa quasi $ 14.000.

Approvazioni

Mario Lemieux ha un modo semplice di aggirare le imprese. Gli piace investire piuttosto che essere approvato e sponsorizzato. Quindi, gli sponsor non costituiscono una parte importante del patrimonio netto di Mario Lemieux.

Eppure, ha avuto importanti sponsor da grandi etichette come Nike durante la sua prima carriera. Secondo ESPN, Nike e Mario hanno firmato un contratto a vita alla fine del 200.

Questo era il momento in cui Mario stava tornando allo sport dopo il congedo per malattia.

Secondo l'accordo, appoggerebbe Nike indossando la loro attrezzatura e in ufficio. Includerei non solo le calzature ma anche l'attrezzatura da golf realizzata da Nike. Tuttavia, tre anni dopo, il duo si è separato nel 2003.

Mario è anche ricordato per uno degli esilaranti spot pubblicitari che ha realizzato negli anni '80. Lo spot presenta Mario che promuove Colussy Chevrolet.

Investimenti

Mario Lemieux rappresenta gran parte del suo patrimonio netto dai suoi investimenti fedeli e dedicati. È spesso chiamato un investitore stimato per i suoi saggi investimenti.

Secondo Forbes, guadagna circa $ 100 milioni di patrimonio netto solo dai suoi investimenti. Il suo più notevole sarebbe quando ha comprato i Pittsburgh Penguins.

I Pittsburgh Steelers erano in difficoltà finanziarie nel 1999 e rischiarono la bancarotta. Mario è intervenuto per acquistare la franchigia poiché la squadra doveva milioni in un risarcimento differito. In tutto, la squadra si è ridefinita in un forte contendente.

Di recente, nel 2021, ha iniziato a circolare la notizia che aveva investito in una società di miscelatori di cocktail. È stato uno dei principali investitori nel round di finanziamento di $ 7,5 milioni.

Altri personaggi famosi nella sua impresa furono Lee Brice, Ryan Hurd e molti altri.

Oltre a questi, Mario è un precursore negli investimenti filantropici. Nel 2019, Mario e la sua fondazione hanno investito 2 milioni di dollari nella salute del cuore come fondo di ricerca.

Pubblicazioni di libri

Mario ha debuttato in una squadra che stava attraversando turbolenze finanziarie e interne. Tuttavia, ha affrontato la sfida come una sfida ed è diventato uno dei migliori della NHL.

Per questo sono stati scritti diversi libri su di lui. Mario Lemieux: L'ultimo periodo è una volta un libro del genere scritto su Mario. Ha scritto lui stesso il libro con Tom McMillan e Marc Serota.

Questo libro è la storia della vita di Mario, raccontata a uno scrittore con le sue stesse parole illustrata con bellissime fotografie. Contiene una grande quantità di informazioni sulla carriera di Mario e dimostra quanto sia un gentiluomo.

Non è solo ben dettagliato, ma parla di come ha ottenuto così tanto nonostante le battute d'arresto mediche. Eroi dell'hockey: Mario Lemieux è un altro pezzo scritto su di lui.

che posizione gioca ben zobrist?

Sean Rossiter ha scritto questo libro nel 2001, seguito da Chrys Goyens' Mario Lemieux: Nel tempo . Il libro è famoso per aver catturato i momenti della sua vita durante la riabilitazione durante il congedo medico.

Altri libri scritti su di lui sono Mario Lemieux: il migliore che c'era , Mario Lemieux: Beating the Odds e molti altri.

Mario Lemieux | Carriera

I Pittsburgh Penguins scelsero Mario nell'Entry Draft del 1984. Perché avevano bisogno di un capocannoniere naturale dopo aver faticato nelle stagioni precedenti.

Le cose sono cambiate completamente per la squadra una volta che si è unito. Di conseguenza, è stato selezionato nell'NHL All-Star Game ed è stato nominato per la prima volta il giocatore più prezioso del gioco.

Inoltre, ha vinto il Calder Memorial Trophy come miglior rookie.

Durante la sua stagione 1991-1992 afflitta da infortuni, ha giocato solo 64 partite. Tuttavia, nonostante abbia perso numerose partite, ha contribuito con 78 punti playoff alla finale della Stanley Cup dei Penguins.

Ma la sua carriera ha affrontato una grande sfida un anno dopo. Mario ha rivelato che gli era stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin nel gennaio 1993.

Pertanto, è stato costretto a perdere due mesi di gioco a causa di trattamenti con radiazioni che drenano energia.

La carriera di Mario Lemieux

Mario Lemieux con la Stanley Cup

Mario si è recato a Filadelfia per giocare contro i Flyers il giorno del suo ultimo trattamento con radiazioni. Alla fine, ha segnato un gol della sconfitta per 5-4, ma ha ricevuto una standing ovation dai fan.

Mario ha deciso di ritirarsi per la prima volta nel 1997. Inoltre, è diventato l'unico giocatore nella storia della franchigia ad avere una media di oltre 2 punti a partita.

Tornò in NHL nel 2000, giocando contro i Toronto Maple Leafs. Nonostante sia apparso solo in 43 partite, ha segnato 76 punti, dandogli la più grande media di punti a partita della Lega in quella stagione.

Eppure, infortuni e malattie tormentavano la sua carriera. E c'erano pressioni finanziarie sui Penguins. Quindi, si ritirò completamente il 24 gennaio 2006.

3 fatti su Mario Lemieux

  • Nonostante sia nato in Canada, l'inglese non era la sua prima lingua. Le sue radici ancestrali provenivano dalla Francia. Quindi, ha parlato francese e in seguito ha iniziato a lavorare sul suo inglese.
  • Mario ha incontrato per la prima volta sua moglie Natalie a un matrimonio.
  • Mario era il più giovane tra i suoi fratelli e suo padre era un operaio edile.

Ti potrebbe interessare sapere su Biografia di Mika Zibanejad: hockey su ghiaccio, NHL, famiglia e patrimonio netto >>

Presenza sui social media

Twitter 216K follower
Instagram 33K follower
Facebook 356K Mi piace

Citazioni

  • Quando riesco a vedere il ghiaccio in anticipo quando prendo il disco, sono in grado di fare delle buone giocate.
  • Noi, come lega, dobbiamo fare un lavoro migliore per proteggere l'integrità del gioco e la sicurezza dei nostri giocatori.
  • L'hockey è un gioco duro e fisico, e dovrebbe sempre esserlo.

FAQ

Mario Lemieux ha mai fatto parte del golf delle celebrità?

Sì, ha effettivamente gareggiato nell'American Century Championship. È un torneo annuale che determina i più grandi giocatori di golf tra gli atleti e gli animatori americani.