Tecnologia

Questa mossa aumenterà le azioni e le entrate di Facebook?

Che Film Vedere?
 

Con il suo potenziale pubblicitario ancora in discussione, Facebook (NASDAQ: FB) svela un'altra teoria per contrastare i suoi critici: i clic, l'attuale metrica utilizzata per determinare il successo della pubblicità, non sono importanti.

Entro la fine del terzo trimestre, le azioni di Facebook sono scese del 43% dal prezzo dell'IPO; e, poiché il valore del titolo è diminuito, l'efficacia della sua pubblicità rimane una preoccupazione per investitori e analisti. Per compensare, l'azienda ha lanciato una serie di nuovi servizi pubblicitari negli ultimi mesi, compresi i suoi primi annunci progettati per essere visualizzati su smartphone.

I catalizzatori sono fondamentali per scoprire azioni vincenti. Dai un'occhiata ai nostri più recenti stock picks CHEAT SHEET .

Ma i clic non saranno più la metrica scelta da Facebook. Secondo uno studio condotto attraverso la sua partnership con Datalogix, una società di analisi dei dati, meno dell'uno per cento delle vendite in negozio legate a campagne pubblicitarie di marca su Facebook proveniva da clienti che hanno cliccato su una pubblicità digitale.

Brad Smallwood, responsabile della misurazione e degli approfondimenti di Facebook, presenterà i risultati di Facebook a una delle più grandi conferenze del settore pubblicitario a New York lunedì.

quanti figli ha michael vick?

'Siamo finiti in questo mondo in cui il clic la fa da padrone', ha detto a Brad Smallwood Reuters .

Facebook ora sostiene che può fornire un feedback più utile dei clic. Grazie alla sua partnership con Datalogix, il social network afferma di poter fornire ai brand marketer dati sulle vendite effettive in negozio. I clic originariamente sono diventati la metrica preferita perché Google (NASDAQ: GOOG) ha utilizzato la designazione per determinare l'efficienza dei suoi annunci pubblicitari. Tuttavia, secondo Smallwood, i clic non sono più rilevanti per i brand marketer.

Eppure la nuova teoria della pubblicità di Facebook ha preoccupato alcuni sostenitori della privacy. Non ottenendo il consenso degli utenti alla condivisione dei dati personali, la partnership di Facebook con Datalogix potrebbe violare i termini di un accordo sulla privacy con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti.

Finora Facebook ha negato di ricevere dati personali da Datalogix.

Da non perdere: Queste società faranno piovere dividendi sugli azionisti?