Divertimento

Perché molti fan di 'Sopranos' credevano che Adriana non fosse morta nella quinta stagione

Che Film Vedere?
 

Mentre I Soprano era uno spettacolo di mafia, non hai visto molti membri del cast originale morire nel corso delle sei stagioni dello spettacolo. La prima volta che hai visto una sottrazione dall'equipaggio di Tony Soprano ( James gandolfini ), era l'amatissimo Sal “Big Pussy” Bonpensiero (Vincent Pastore).

La morte di Big Pussy in realtà ferire i membri del cast nella vita reale , e da quel momento in poi gli attori hanno sentito un brivido ogni volta che hanno aperto il loro prossimo Sopranos script. Fortunatamente per loro (e per i loro fan), ai ragazzi piace Paulie noci (Tony Sirico) e Silvio ( Steve Van Zandt ) ce l'avrebbe fatta fino alla fine.

Non è stato fino alla fine della quinta stagione, con gli scrittori che vedevano il traguardo, che i fan hanno affrontato la morte di un personaggio importante: Adriana La Cerva ( Drea de Matteo ). Come con Pussy, Adriana ha perforato il suo biglietto parlando con i federali e Silvio ha avuto lo spiacevole compito di picchiarla.

Tuttavia (a differenza della morte di Pussy), gli spettatori non vedono Adriana morire. Mentre sentiamo degli spari, la telecamera è altrove. Quindi il cast e la troupe si sono trovati a rispondere alle domande sul fatto che fosse sopravvissuta.

Il pubblico non vede mai il corpo di Adriana.

Michael Imperioli & Drea De Matteo in 'I Soprano' | Anthony Neste / The LIFE Images Collection tramite Getty Images

In qualsiasi indagine per omicidio, i pubblici ministeri devono produrre un corpo e nessuno ha visto quello di Adriana in 'Parcheggio a lungo termine' (quinta stagione, episodio 12). Dopo che Silvio l'ha trascinata fuori dalla macchina e lei striscia nel bosco, la telecamera si allontana da lei.

Secondo Tim Van Patten (il regista dell'episodio), non è stato un caso. 'La pistola si rompe e non la vedrai mai più', ha detto a Vanity Fair nel 2012. 'È stata una decisione che abbiamo preso: è stata per non vederla morire davanti alla telecamera . '

Terence Winter, lo scrittore di quell'episodio (che ha anche creato Boardwalk Empire ), aveva scritto alcune delle scene più cruente dello spettacolo, lottando per mettere su carta la morte di Adriana. 'Per qualche motivo, non volevo vederla sparare', ha detto.

Ma quella scelta ha fatto sì che i fan si chiedessero se non l'avrebbero vista - in protezione dei testimoni, o magari vivendo una nuova vita - qualche tempo dopo I Soprano . L'inverno non stava intrattenendo nessuna delle speculazioni sul suo essere vivo. 'È morta, decisamente,' disse.

Neanche il cast e la troupe di 'I Soprano' volevano che Adriana se ne andasse.

Michael Imperioli nei panni di Christopher Moltisanti e Drea de Matteo nei panni di Adriana La Cerva recitano nella serie televisiva di successo della HBO 'I Soprano' (Anno 3). | HBO

Si può dire che è stato un pio desiderio da parte dei fan credere che Adriana ne sia uscita viva. Dopotutto, era una nota informatrice e Silvio (simpatico com'era) non le avrebbe mai permesso di farla franca. Quindi doveva morire là fuori nel bosco.

Ma questo non significa che sia stato facile per il cast e la troupe. Hanno sicuramente condiviso l'amore dei fan per Adrian (e de Matteo). Winter ha detto di aver passato quasi due settimane a fissare pagine bianche, incapace di scrivere una parola. 'Abbiamo tutti amato Drea', ha detto a Vanity Fair. 'Ma era uno spettacolo di gangster.' Il suo momento era arrivato.

Anche Van Zandt, che ha dovuto maneggiarla prima che venisse sparata fuori dallo schermo, ha avuto un brutto periodo per girare le sue scene. De Matteo lo ha incoraggiato a renderlo reale, e gli ha tolto molto. 'Farai meglio a vincere il maledetto Emmy', ha ricordato di aver detto a de Matteo.

quanto era alto Derrick Rose in prima media?

Quando hanno consegnato gli Emmy nel settembre 2004, Van Zandt e il resto della troupe hanno esaudito il loro desiderio. De Matteo ha vinto il premio come miglior attrice non protagonista in una serie drammatica.

Vedi anche : 'I Soprano': perché non abbiamo mai più visto il russo di 'Pine Barrens'