Cultura

Cosa hanno detto 15 delle persone più potenti del mondo sulla presidenza di Donald Trump

Che Film Vedere?
 

Il modo in cui i leader del mondo vedono il presidente Trump è un grande riflesso di come le persone normali nel mondo ci vedono. Ciò che quei leader dicono del presidente e di come lo considerano può essere molto indicativo di quanto stiamo andando bene come paese. Se stiamo andando male, i leader di tutto il mondo hanno poco rispetto per il presidente. Al contrario, se stiamo andando bene, i leader parleranno alle lodi del presidente.

Allora cosa pensano i leader mondiali del nostro presidente? I loro sentimenti sono un po 'confusi. Ecco i leader più potenti del mondo e come considerano Donald Trump (aspetta di vedere cosa ha detto il leader che ha fatto il numero 1).

15. Justin Trudeau

Donald Trump ospita il premier canadese Justin Trudeau alla Casa Bianca

Trudeau ha poche ragioni per amare Trump. | Kevin Dietsch-Pool / Getty Images

“Rispetto il processo elettorale americano. Ho fiducia in quelli che Lincoln chiamava 'gli angeli migliori della natura americana' e non vedo l'ora di conoscere con chi lavorerò dopo il 4 novembre '. Justin Trudeau

Non è un segreto che Justin Trudeau non sia un fan del presidente Trump. La loro politica è in contrasto tra loro, essendo Trudeau il leader del Partito socialista. Nondimeno, Trudeau era rispettoso del sistema democratico americano e desiderava che il popolo scegliesse saggiamente durante le elezioni del 2016 . È molto probabile, anche se Trudeau non lo direbbe mai, che Justin non sia un fan di Paperino.

Il prossimo: Il leader dell'UE non è soddisfatto delle nuove tariffe.

14. Jean-Claude Juncker

Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, pronuncia un discorso alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco del 2018 il 17 febbraio 2018 a Monaco, in Germania. | Sebastian Widmann / Getty Images

“Quindi ora imporremo anche dazi all'importazione. Questo è fondamentalmente un processo stupido, il fatto che dobbiamo farlo ... Possiamo anche fare stupido. ' Jean-Claude Juncker

Ad essere onesti, Juncker ha assolutamente ragione . Se Trump pensa che sta per riportare i posti di lavoro nell'acciaio imponendo tariffe elevate, tutto ciò che otterrà saranno prodotti più costosi in altri settori. L'intero processo è stupido.

Il prossimo: Il capo di una delle più grandi istituzioni finanziarie ha usato una delle parole preferite di Trump.

13. Christine Lagarde

Lagarde è scettico sulle idee commerciali di Trump. | Brendan Smialowski / AFP / Getty Images

'In una cosiddetta guerra commerciale, guidata da aumenti reciproci dei dazi all'importazione, nessuno vince, generalmente si trovano perdenti da entrambe le parti'. Christine Lagarde

Per quelli di voi che non sanno chi sia Christine Lagarde, è l'amministratore delegato del Fondo monetario internazionale. La sua intera carriera è basata sulle politiche economiche mondiali. Diciamo solo così pensa che le tariffe non siano un'idea brillante .

Il prossimo: Quando colpisci apertamente la moglie di un uomo, probabilmente otterrai un po 'di ombra.

12. Emmanuel Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron ha una relazione complessa con Trump. | Pierre Suu / Getty Images

'Credo che sia un grosso errore, gli ho detto ma non c'è una nuova trattativa'. Emmanuel Macron

Il Relazione Macron-Trump è noioso nella migliore delle ipotesi. Trump ha picchiato apertamente la moglie di Macron durante la loro prima visita. Sentimenti personali a parte, Macron è sempre stato molto sincero con Trump. Quando il presidente ha deciso di minacciare di lasciare l'accordo di Parigi, Macron ha chiarito che non gli avrebbe dato quello che voleva.

Il prossimo: Avere un leader mondiale e un alleato, prenderti apertamente in giro non è un buon aspetto.

11. Malcolm Turnbull

Il primo ministro australiano Malcolm Turnbull e Trump sono spesso in disaccordo. | Mark Metcalfe / Getty Images

in che ruolo giocava charles barkley?

“Donald ed io, stiamo vincendo e vincendo nei sondaggi. Stiamo vincendo così tanto, stiamo vincendo, stiamo vincendo come non abbiamo mai vinto prima. Stiamo vincendo nei sondaggi. Lo siamo, lo siamo. Non i falsi sondaggi. Non i falsi sondaggi. Sono quelli in cui non stiamo vincendo. ' Malcolm Turnbull

Per contesto, questo L'intero discorso è stato fatto dando una terribile impressione alla voce di Donald Trump . Certo è una piccola pugnalata a se stesso per avere effettivamente bassi numeri di sondaggi, ma l'importanza che sia disposto a prendere in giro un presidente degli Stati Uniti in carica la dice lunga.

Ha anche aggiunto al suo discorso una simpatica puntatina sulla presunta collusione del presidente con il governo russo. Turnbull ha detto: “Sai, i sondaggi online. Sono così facili da vincere. So che. Lo sapevi? In un certo senso lo so. Sono così facili da vincere. Ho questo ragazzo russo. '

Il prossimo: Questo ragazzo odia Trump e non ci sono illusioni al riguardo.

10. Penalità Nipote

Il presidente messicano Enrique Peña Nieto e Trump non vanno d'accordo. | Norberto Duarte / AFP / Getty Images

'Ho detto più e più volte: il Messico non pagherà per quel muro'. Pena Nieto

È giusto dire che a Pena Nieto non piace davvero Trump per ovvie ragioni. Nieto ha detto questa citazione ancora e ancora perché il presidente lo ascolti. Lo ha detto anche il predecessore di Nieto, Vincent Fox, solo con un linguaggio molto più colorato.

Il prossimo: Un ex vicepresidente ha parole forti per Trump.

9. Joe Biden

Biden parla duro con Trump. | Ethan Miller / Getty Images

'Mi hanno chiesto se volevo discutere di questo signore, e ho detto 'no'. Ho detto, 'Se fossimo al liceo, lo porterei dietro la palestra e lo batterei a morte'. Joe Biden

Joe Biden non ha usato mezzi termini quando gli è stato chiesto se avrebbe discusso il presidente. In realtà non è così raro nella storia della politica americana augurare cattiva volontà al proprio avversario politico. Questo è semplicemente esilarante perché il pensiero di quei due che lo sfidano è assurdo.

Il prossimo: Anche se il nome di Trump non è stato menzionato, questo era decisamente rivolto a Trump.

8. Narendra Modi

Melania Trump Primo ministro indiano

Modi è fermamente contrario all'uscita degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi. | Saul Loeb / AFP / Getty Images

“Nella nostra cultura, trattiamo la Natura come madre. Crediamo anche che l'uomo abbia solo il diritto di mungerlo; non per distruggerlo. Questo è il motivo per cui, attraverso l'accordo di Parigi, abbiamo assicurato alla comunità globale che il nostro processo di sviluppo sarebbe stato del tutto in linea con la nostra etica culturale verso la salvaguardia ambientale '. Narendra Modi

Non è un segreto che gran parte del mondo fosse davvero infastidito quando il presidente Trump ha ritirato il sostegno degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi. Il primo ministro indiano Narendra Modi non lo era il meno timido nel dire perché è un terribile errore pur essendo anche molto rispettoso. In effetti, ha dedicato una grossa fetta di a discorso di un'ora affrontando quella cosa.

Il prossimo: Bene, questo è un modo per dire che qualcuno ha commesso un errore.

7. Theresa May

Il primo ministro britannico Theresa May e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aspettano un incontro

Le tensioni sono state alte tra il primo ministro britannico Theresa May e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. | Brendan Smialowski / AFP / Getty Images

'Sono molto chiaro che il retweet da Britain First è stata la cosa sbagliata da fare ... Ho assoluta fiducia che i miei ministri di gabinetto non ritwetteranno materiale da Britain First'. Theresa May

Forse ricorderai che una volta Donald Trump ha ritwittato il messaggio di un gruppo di odio. Più specificamente, ha ritwittato il video di un gruppo di odio britannico. Theresa May si rende conto che è stato un errore , ma è fiducioso che la sua squadra non sarebbe mai stata così stupida.

Il prossimo: Questi due si sono scontrati per molto tempo.

6. Jeff Bezos

Jeff Bezos

Il CEO di Amazon Jeff Bezos e Trump non sembrano volersi bene. | David McNew / Getty Images

'Non sta solo inseguendo i media, ma minacciando ritorsioni alle persone che lo esaminano. Sta anche dicendo che potrebbe non fare un grazioso discorso di concessione se perde le elezioni. Ciò erode la nostra democrazia ai margini. Sta anche dicendo che potrebbe rinchiudere il suo avversario. Questi non sono comportamenti appropriati ', Jeff Bezos

La gente ha espresso serie preoccupazioni per il presidente che intacca le norme politiche della nostra democrazia. Jeff Bezos, l'uomo più ricco del mondo, non è timido nel chiamarlo come lo vede lui . Indipendentemente da ciò, questi due continueranno a scontrarsi per molto tempo a venire.

Il prossimo: Un altro degli uomini d'affari di maggior successo al mondo ha delle preoccupazioni.

5. Bill Gates

Bill Gates è preoccupato per gli attacchi di Trump ai media. | JP Yim / Getty Images

'Se qualcuno dice che non abbiamo bisogno dei media, fa un po 'paura.' Bill Gates

In qualsiasi stato totalitario o autoritario, i media sono sempre attaccati o strettamente controllati. È perfettamente naturale per Bill Gates deve essere preoccupato quando un presidente degli Stati Uniti esprime tale disprezzo per questo. Se perdiamo i media, lanceremo l'ultima riga nei controlli ed equilibri che rende grande la nostra democrazia.

Il prossimo: Il paese di questo presidente è stato l'obiettivo di molti commenti da parte del presidente durante la campagna.

4. Xi Jinping

Donald Trump e Xi Jinping

Trump è un fan schietto di Xi. | Jim Watson / AFP / Getty Images

'Dal mio incontro con il presidente a Mar-a-Lago, le relazioni Cina-USA hanno raggiunto risultati importanti ... [ma] le relazioni bilaterali sono state influenzate da alcuni fattori negativi'. Presidente Xi Jinping

Il presidente Xi è stato molto attento con le sue parole. Vuole una relazione di successo con il presidente perché non c'è motivo per cui i paesi non possano lavorare insieme. Anche se, con tutto ciò che Trump ha detto sulla Cina durante la sua campagna, devi immaginare che ci sia un po 'di animosità lì.

Il prossimo: Non crederai a quello che ha da dire sua santità sulla retorica di Trump.

3. Papa Francesco

CHIUSURA VATICANO-PAPA-GIUBILEO

Papa Francesco è stato l'obiettivo dei tweet di Trump. | VINCENZO PINTO / AFP / Getty Images

'Il Presidente degli Stati Uniti si presenta come pro-vita e se è un buon pro-lifer, capisce che la famiglia è la culla della vita e la sua unità va salvaguardata'. Papa Francesco

Papa Francesco non è contento del DACA posizione che ha assunto il presidente. La famiglia è dove creiamo l'amore nel mondo. Farli a pezzi non farà che incitare all'odio.

Il prossimo: Trump non è stato nemmeno in grado di stringere la mano a questa donna.

2. Angela Merkel

Il cancelliere tedesco Angela Merkel

Il cancelliere tedesco Angela Merkel non è rimasta colpita da Trump. | Adam Berry / Getty Images

'Noi europei dobbiamo prendere il nostro destino nelle nostre mani - ovviamente in amicizia con gli Stati Uniti ... ma dobbiamo sapere che dobbiamo lottare per il nostro futuro'. - Angela Merkel

Gli europei sanno che non c'è molto futuro con gli Stati Uniti se continuiamo a seguire la strada che abbiamo scelto. Angela Merkel non è minimamente timida nell'esprimerlo.

Il prossimo: È abbastanza ovvio ciò che l'uomo più potente del mondo ha da dire su Trump.

1. Vladimir Putin

Rex Tillerson e Vladimir Putin

Se le accuse di intromissione russa sono vere, allora Putin deve ancora ottenere risultati da Trump. | Mikhail Klimentyev / AFP / Getty Images

'Si potrebbe dire che il livello di fiducia a livello lavorativo, soprattutto a livello militare, non è migliorato, ma anzi si è deteriorato'. - Vladamir Putin

Le cose non sono tutte amiche / amiche con Trump e Putin come ci si aspetterebbe. La loro relazione è stata particolarmente tesa a causa delle indagini sulla Russia che si è intromessa con le elezioni del 2016. Se tutto quello che dicono è vero su Trump, allora Putin non ha ancora concluso l'affare .

Seguire Il cheat sheet su Facebook!