Celebrità

Quentin Tarantino una volta ha sentito che il suo 'Pulp Fiction' ha aperto la strada a 'Se7en' di David Fincher

Quentin Tarantino potrebbe aver cambiato il cinema in molti modi con il suo lavoro Le Iene e Pulp Fiction .

Tanto che Tarantino credeva che i suoi primi due film avrebbero potuto rendere più facile la pubblicazione di David Fincher Se7en .

Come si sentiva Quentin Tarantino riguardo alle affermazioni secondo cui altri registi stavano copiando il suo stile da 'Pulp Fiction'

  Quentin Tarantino seduto sorridente.
Quentin Tarantino | Amir Hamja/Getty Images

Dopo Pulp Fiction venne fuori , c'erano un paio di film in quel lasso di tempo che alcuni ritenevano fossero stati influenzati dal film di Tarantino. Tarantino era ben consapevole dei confronti fatti tra finzione e questi altri film. Ma sentiva di essere solo uno dei tanti registi che condividevano idee simili durante quel periodo.



“Ero una voce distinta che è uscita, ma sono usciti molti film che condividevano quella voce simile, va bene? E non credo che molti di loro fossero tentativi consapevoli di scrivere come me. È solo che i loro sceneggiatori condividano una voce simile alla mia', ha detto una volta in un'intervista con Bambino (attraverso Le interviste alle celebrità ). “Credo che le persone artisticamente affini tendano a emergere allo stesso tempo. C'è qualcosa nella creatività che è nell'aria, se questo ha un senso'.

Tuttavia, Tarantino ha ammesso che ci sono stati alcuni film che potrebbero essere stati influenzati dalla sua scrittura, dopotutto. Ma ha anche ricordato agli altri che il suo stile è stato influenzato anche da altri artisti.

“Alcune persone mi hanno fatto notare che anche i film medi come Cattivi ragazzi con Will Smith mi hanno copiato avendo scene con gangster che parlano di programmi TV e cose della cultura pop. Ma non sto dicendo che sono il primo ragazzo a farlo. Elmore Leonard lo faceva sempre nei suoi romanzi e questa è stata un'influenza chiave per me', ha detto.

Come Quentin Tarantino credeva che 'Pulp Fiction' avesse aperto la strada a 'Se7en' di David Fincher

Un grande punto di discussione per Le Iene e Pulp Fiction era la quantità di violenza presente in entrambi i film. A quel tempo, era qualcosa per cui stava ricevendo alcune critiche. Ma il premio Oscar aveva molto da dire su coloro che mettevano in dubbio la sua moralità a causa di quanto potessero essere violenti i suoi film.

“Sento di non avere alcuna responsabilità morale perché nella vita reale ho opinioni antiviolenza molto forti. La violenza è una questione molto morale, triste e tragica vero vita', ha detto Tarantino. “Tuttavia, nei film può essere molto divertente. I film sono i film. Nella vita reale uno squalo che attacca le persone è una tragedia. È orribile. Ma vado a vedere Mascelle e adoro vedere quegli attacchi di squali. È molto eccitante.'

Tuttavia, Tarantino una volta ha considerato la possibilità che le critiche ricevute per la violenza nei film rendessero film simili Se7en possibile. Il thriller poliziesco di David Fincher conteneva anche la sua giusta dose di violenza. Ma Tarantino credeva che potrebbe essere stato il motivo per cui Fincher non ha subito molti contraccolpi per questo.

'Quando Pulp Fiction è uscito, il mio pubblico mi ha raggiunto in termini di violenza e senso dell'umorismo', ha detto una volta Tarantino in un'intervista a Rolling Stone . 'Ma inizialmente ho avuto tutti i tipi di merda sulla violenza in Pulp Fiction , ma non ricordo davvero David Fincher, l'anno successivo, che ha vissuto quello che ho passato io quando ha realizzato Sette . E penso che parte del motivo sia che stava camminando lungo un sentiero che ho tracciato.

sidney crosby ha una ragazza?

Perché Quentin Tarantino ha deciso di attenuare la violenza in 'The Hateful Eight'

Tarantino una volta ha riconosciuto che la violenza in il suo film gli otto odiosi potrebbe non essere stato così evidente come i suoi film precedenti. Questo era di progettazione. Crescendo come regista, Tarantino ha iniziato a sperimentare nuovi modi per rappresentare la violenza nei suoi film.

'Una delle cose che ho imparato realizzando questo è come trasformare la violenza in un tono che attraversi la storia, che penda sulle teste dei personaggi, come la loro stessa spada di Damocle', ha detto una volta Tarantino Tempo scaduto . “Non sai quando accadrà la violenza, ma sai che accadrà. E tu lo stai solo aspettando. C'è un lungo, lungo accumulo, mentre metto a posto i miei pezzi degli scacchi. Sto giocando a scacchi e devo metterli tutti al posto giusto prima di iniziare a ucciderli, e ti chiedo un po' di pazienza. Ma si spera che la suspense ne valga la pena'.

IMPARENTATO: Quentin Tarantino ha giurato di non dare mai a sua madre niente della sua fortuna