Divertimento

'Night Stalker': spettacoli di veri crimini sui serial killer da abbuffare su Netflix dopo aver guardato le terrificanti docuserie

Che Film Vedere?
 

Netflix's Night Stalker: The Hunt for a Serial Killer sta causando molte notti insonni. La nuova serie di documentari esamina i crimini commessi da assassino seriale e lo stupratore Richard Ramirez, alias Night Stalker. Ramirez ha terrorizzato Los Angeles a metà degli anni '80 con i suoi attacchi apparentemente casuali e incredibilmente brutali. Sebbene alcuni abbiano criticato la serie per la sua atmosfera da tabloid e l'inclusione di foto grafiche della scena del crimine, ciò non le ha impedito di colpire no. 1 nella top 10 del servizio di streaming.

Con solo quattro episodi, Night Stalker è un'abbuffata veloce e spaventosa. Successivamente, puoi seguirlo con una di queste docuserie di veri crimini su Netflix, che si tuffano in altri terrificanti serial killer.

'Lo Squartatore'

Titolo di giornale dello squartatore dello Yorkshire

Lo Squartatore | Netflix

quanti anni ha la figlia di canelo alvarez?

Per il pubblico statunitense, lo Squartatore dello Yorkshire potrebbe non essere un nome familiare come Night Stalker. Ma i suoi crimini non sono meno orribili. La serie di quattro episodi Lo Squartatore, pubblicato nel dicembre 2020, esamina il caso di un serial killer che ha ucciso più di una dozzina di donne in Inghilterra negli anni '70. Esplora anche il modo in cui la polizia inizialmente non è riuscita a indagare adeguatamente sui suoi crimini perché le vittime erano (o si credeva fossero) prostitute.

'Confessions With a Killer: The Ted Bundy Tapes'

CORRELATO: 'Conversazioni con un killer': queste rivelazioni su Ted Bundy ti faranno venire i brividi

qual è il vero nome di stephanie mcmahon?

Quando era nel braccio della morte, il famigerato serial killer Ted Bundy si è seduto con un giornalista, che ha registrato ore delle loro conversazioni. Quei nastri, che pretendono di offrire alcune informazioni su Bundy e sui suoi crimini, sono la spina dorsale di questa serie di quattro episodi. La serie presenta anche filmati d'archivio e nuove interviste con persone che conoscevano Bundy, inclusa una donna che è quasi diventata una delle sue vittime.

'The Confession Killer'

Nel 1983, Henry Lee Lucas ha confessato di aver ucciso più di centinaia di persone negli Stati Uniti. Questo lo avrebbe reso uno dei serial killer più prolifici della storia. La polizia era ansiosa di ascoltare le confessioni di Lucas e di chiarire vecchi casi, ma presto sono emerse domande sul fatto che Lucas fosse davvero dietro tutti quei crimini. Cinque episodi in streaming su Netflix.

'Serial Killer con Piers Morgan'

CORRELATO: Piers Morgan sbatte il 'track record' di Meghan Markle e porta i Kardashian dentro di esso

Il giornalista britannico Piers Morgan si siede per le interviste in prigione con i serial killer condannati in questa serie del 2018. Morgan intervista tre assassini. Mark Riebe è in prigione per aver ucciso una donna e ha affermato di essere responsabile di una dozzina di altri omicidi prima di ritrattare quella confessione. Lorenzo Gilyard, alias Kansas City Strangler, ha ucciso 13 donne e ragazze tra il 1977 e il 1993. Infine c'è Alex Henriquez, che è stato riconosciuto colpevole di aver ucciso tre ragazze e donne nel Bronx negli anni '80. Tuttavia, ha affermato di non essere la persona che ha commesso i crimini.

'Unabomber: nelle sue stesse parole'

Manifesto di Unabomber sul Washington Post

Un giornale del Washington Post contiene il manifesto di Unabomber | Evan Agostini / Liaison

Ted Kaczynski, meglio noto come Unabomber, uccise tre persone e ne ferì quasi due dozzine inviando bombe a bersagli casuali tra la fine degli anni '70 e la metà degli anni '90. In una rara intervista in prigione, Kaczynski discute i suoi crimini e le sue motivazioni. La serie di quattro episodi contiene anche interviste al fratello e alla cognata di Unabomber. Sono stati loro a avvertire l'FBI che Kaczynski potrebbe essere dietro i crimini dopo aver letto il suo manifesto che è stato pubblicato sul Washington Post e sul New York Times.

Check-out Showbiz Cheat Sheet su Facebook!

quanto vale Jimmy Johnson?