Stile Di Marcia

Come Apple ti fa pagare di più ogni mese

Che Film Vedere?
 
Justin Sullivan / Getty Images

Justin Sullivan / Getty Images

Se di recente hai iniziato a pensare di pagare ad Apple un numero crescente di canoni di abbonamento mensili, allora non sei solo. Jan Dawson, fondatore e capo analista presso la società di ricerca Jackdaw, riferisce per Re / code che una delle più grandi nuove tendenze nel business di Apple è un importante cambiamento verso il determinazione di canoni mensili ricorrenti , che la pagina di supporto di Apple spiega può includere gli abbonamenti a Apple Music , abbonamenti a giornali, abbonamenti a riviste e abbonamenti online a servizi come HBO Now, Spotify, Netflix, Hulu e Pandora.

In passato, probabilmente pagavi Apple solo periodicamente, quando hai acquistato un nuovo iPhone o Mac o acquistato un accessorio per uno dei tuoi dispositivi Apple. Ma la situazione potrebbe cambiare e Dawson pensa che 'ci sono molte cose molto positive che potrebbero venire fuori da questo per Apple, ma penso che ci sia anche il potenziale per uno specifico svantaggio di questo cambiamento'.

T. J. watt di altezza

I vari servizi in abbonamento di Apple sono recentemente diventati più centrali per i prodotti dell'azienda. I piani di archiviazione di iCloud partono da $ 0,99 al mese e arrivano fino a $ 9,99 al mese. iTunes Match costa $ 24,99 all'anno o poco più di $ 2 al mese. Apple Music costa $ 9,99 o $ 14,99 al mese. E gli utenti iOS possono utilizzare i propri account iTunes per registrarsi a un'ampia varietà di servizi di terze parti, da un account Netflix a un abbonamento al New York Times.

da quanto tempo è sposato Bill Belichick?

Dawson stima che un utente avido di dispositivi Apple e servizi associati potrebbe facilmente spendere $ 50 per il rinnovo automatico dei servizi tramite il proprio account iTunes. E se Apple ad un certo punto lancerà un servizio di streaming TV, come dovrebbe fare, la bolletta mensile potrebbe aumentare ancora di più.

Nella stima di Dawson, Apple sta attingendo a una tendenza sociale che allontana gli acquisti una tantum e gli abbonamenti mensili (particolarmente ovvio se si considera la prevalenza di abbonamenti come Spotify e Netflix). Ma Apple sta facendo un ulteriore passo in avanti con il programma di aggiornamento iPhone, che consente ai clienti di utilizzare il modello di pagamento mensile per noleggiare un nuovo iPhone da Apple per $ 32 a $ 45 al mese. Dawson osserva che è facile immaginare che questo tipo di programma venga esteso in futuro ad altri dispositivi Apple, dal momento che Apple Watch e iPad sono già offerti a rate dai gestori wireless. L'hardware potrebbe iniziare a passare da una serie di acquisti una tantum a un regolare schema di pagamento mensile.

La combinazione dell'acquisto di hardware con una serie di servizi in abbonamento potrebbe consentirti di acquistare nell'ecosistema Apple con un unico canone mensile, che potrebbe iniziare da $ 50 e aumentare in modo significativo a seconda della scelta del dispositivo e dei servizi. Ciò cambierebbe drasticamente la percezione dei consumatori del costo di possedere dispositivi Apple. Le entrate di Apple diventerebbero anche più prevedibili e meno volatili se un gran numero di clienti optasse per pacchetti che includono la proprietà dell'hardware, l'archiviazione nel cloud e i servizi di abbonamento multimediale.

qual è il patrimonio netto di lamar odom?

Ma il rovescio della medaglia di una situazione del genere potrebbe essere che una regolare bolletta mensile di Apple potrebbe rendere i servizi e gli abbonamenti dell'azienda analoghi alle bollette del telefono, della TV, dell'acqua e dell'elettricità che alla gente non piace davvero pagare. Dawson osserva che 'Esiste il rischio che, quando Apple abbraccia questa' semplificazione mensile 'della sua attività, inizi a occupare lo stesso spazio mentale per i consumatori di un'utilità'.

Spiega che se Apple decide di intraprendere la strada verso le tariffe mensili, dovrà essere consapevole di come cambierà il suo rapporto con i clienti. 'Sebbene un acquisto di diverse centinaia di dollari (o anche di diverse migliaia di dollari) possa essere difficile da digerire, una volta effettuato, al cliente rimane la piena proprietà di un prodotto e il ricordo sbiadito di quanto costa. Ma con i pagamenti mensili, al cliente viene costantemente ricordato quanto sta pagando per il privilegio di utilizzare (ma in alcuni casi non possedere) quegli stessi prodotti '.

Il passaggio dagli acquisti una tantum a canoni e rate mensili ricorrenti sembra inevitabile, soprattutto considerando la rapidità con cui ci stiamo abituando a pagare mensilmente i servizi di streaming e persino i nuovi dispositivi. Ma come per ogni nuovo servizio e modello di abbonamento, dovrai valutare se un potenziale nuovo piano è davvero un buon affare per te e il tuo utilizzo: un passaggio che è abbastanza facile da trascurare quando un nuovo modello di abbonamento offre ciò che suona come un basso costo mensile.

Altro da Gear & Style Cheat Sheet:

  • 6 modi per sopravvivere con solo un iPhone da 16 GB
  • 5 voci di Apple: dall'iPhone 7 a nuovi chip e sensori
  • 5 miti sulla privacy a cui dovresti smettere di credere